Gestione dei drenaggi e delle uscite

Un'opzione terapeutica per i pazienti con ascite refrattaria, ascite ricorrente e/o versamento pleurico è l'impianto di un catetere pleurico o peritoneale permanente tunnellizato.

Gestione dei drenaggi e delle uscite

Un’opzione terapeutica per i pazienti con ascite refrattaria, ascite ricorrente e/o versamento pleurico è l’impianto di un catetere pleurico o peritoneale permanente tunnellizato.


Se state assistendo un paziente direttamente dopo l’impianto di un catetere permanente tunnellizato o se un paziente con un catetere permanente è stato ricoverato di nuovo in ospedale, abbiamo riassunto qui alcune informazioni per il vostro rapido orientamento.

1. Istruzioni per il drenaggio


A seconda della prescrizione medica, il versamento deve essere drenato ad intermittenza o il catetere permanente è collegato in modo permanente ad un sistema di drenaggio chiuso. Per saperne di più sul drenaggio temporaneo sul reparto.


2. Riscacquo del catetere


A seconda del decorso della malattia sottostante responsabile della formazione dell’ascite o del versamento pleurico, l’alta viscosità, l’alto contenuto di fibrina o la coagulazione del sangue possono portare all’occlusione del catetere. Se questa occlusione non viene rilasciata dalla mungitura o dal drenaggio con aspirazione, il catetere può essere risciacquato.


3. Gestione delle uscite


Informazioni sulla gestione delle uscite per il paziente a cui è stato impiantato un catetere permanente tunnellizato a causa di un versamento pleurico ricorrente o di un’ascite resistente alla terapia. Dopo l’istruzione di uno specialista di prodotti della ditta fenik AG, il paziente, con i parenti o la Spitex può eseguire il drenaggio ricorrente a casa in modo indipendente.

Avete domande aperte?

Contattateci ora o trovate una selezione di domande frequenti qui.